lunedì 3 settembre 2012

Risotto al nasello


Questa ricetta è la naturale evoluzione di un piattino che preparavo alla pannola di casa in fase di svezzamento: dal momento che ho sempre assaggiato TUTTO ciò che le davo  (si, comprese la crema di tapioca e gli omogeneizzati ai gusti più disparati), ho intuito che questo piatto avrebbe potuto avere delle valide potenzialità. Col passare del tempo, sono arrivata a questa versione definitiva della ricetta.



Ingredienti (per 2 persone)
·         160gr riso
·         120gr filetto di nasello (io ho usato quello surgelato)
·         6 pomodorini ciliegini
·         4 cucchiai di passata di pomodoro
·         Brodo vegetale
·         1 spicchio d’aglio
·         Olio
·         Vino bianco
·         Una manciata di prezzemolo tritato
·         Un paio di cucchiaini di burro
·         Peperoncino (facoltativo)

Procedimento
In una pentola, mettere olio, aglio e pomodorini e far soffriggere a fiamma vivace.
Aggiungere il nasello scongelato (controllare bene che non vi sia qualche lisca malandrina!) e spezzettarlo in pentola fino a ridurlo a piccoli straccetti.
Versare il riso e farlo tostare insieme agli altri ingredienti, sfumare con un goccio di vino bianco (circa due dita di un bicchiere), togliere lo spicchio d’aglio, abbassare la fiamma e proseguire la cottura aggiungendo il brodo vegetale poco alla volta fino a coprire il riso. Mescolare di tanto in tanto.
Quando la cottura sarà quasi ultimata, aggiungere  la passata di pomodoro e il prezzemolo (ed eventualmente la punta di un cucchiaino di peperoncino in polvere, se gradita).
Mantecare col burro e servire caldo.


Nota
La versione “da svezzamento” era molto più spartana: solo riso, nasello e burro. Il pesce veniva lessato insieme ad alcune verdure (in genere carota, sedano, cipolla) e l’acqua di cottura la usavo come “brodetto” per cuocere il riso (così ero certa di non perdermi le sostanze nutritive che pesce e verdure avevano rilasciato nell’acqua a causa della cottura). Alla fine aggiungevo il nasello spezzettato (diciamo pure triturato, vah) e mantecavo col burro.

Buon risotto!
Ilaria


3 commenti:

  1. Bravissima, Ilaria! :) Questo risotto è molto invitante, voglio provarlo! Complimenti e buona settimana :)

    RispondiElimina
  2. Invitate, leggero, delicato ma anche gustoso.. da provare assolutamente!

    RispondiElimina
  3. Lo assaggerei con piacere,ciao

    RispondiElimina